Utilizzo della Strada Comune

Lo Studio Legale Bulletti ha patrocinato una causa per un cliente che si vedeva ostruita la corte a comune necessaria per poter raggiungere la proprietà con la propria autovettura. Tale corte era in comunione con gli altri frontisti; uno di essi tuttavia era solito parcheggiare la propria moto davanti nella corte, rendendo, così, impossibile il transito per i comproprietari. Il mio assistito ha invocato il principio per il quale ognuno può utilizzare la cosa comune, ma deve rispettare il pari diritto degli altri, ai sensi dell’art. 1102 c.c.. Il Tribunale ha accolto la domanda è ha vietato alla controparte di parcheggiare la moto nel resede a comune.